Współrzędne 162

Uploaded 31 grudnia 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1 807 m
1 554 m
0
2,0
4,0
8,02 km

Obejrzane 2532 razy, pobrane 65 razy

w pobliżu Santo Stefano di Sessanio, Abruzzo (Italia)

31 dicembre 2016 chiudo l'anno in bellezza effettuando un bellissimo anello su delle Cime minori (solo di quota) del Gran Sasso piene di storia e con dei bellissimi panorami. Si unisce a me il grande Thomas​, conoscitore di queste zone e grande appassionato di montagna. Lasciato l'auto nei pressi del Rifugio Racollo c'incamminiamo verso il Monte Mesola costeggiando il Campo delle Ginestre, la vetta del Mesola permette un'insolita visuale su S.Maria del Monte e su tutta la catena est del G.Sasso. I nostri discorsi vertono molto su come potevano essere vissuti questi luoghi tanti anni fa...intrisi di storia e fatica umana, una volta su questo altopiano c'era la vita "vera" quella agreste e sincera che adesso non esiste più...purtroppo. Scendiamo verso il lago di Passaneta e poi risaliamo leggermente verso S.Maria del Monte ex Convento di Casanova, anche qui un pezzo di storia del nostro bellissimo Abruzzo. Saliamo verso il Monte Archetto dove c'è un panorama top sul centenario e tramite facilissima cresta torniamo al Rifugio Racollo. Grazie a Thomas per la bellissima giornata trascorsa insieme.
Waypoint

Passo

Waypoint

Monte Mesola 1706m

Waypoint

Lago Passaneta (ghiacciato)

Waypoint

Ruderi S.Maria del Monte

Waypoint

Monte Archetto 1831m

Waypoint

Rifugio Racollo

7 Opinie

  • Zdjęcie Enrico Sabatini

    Enrico Sabatini 2017-01-03

    Grazie per la condivisione, ed accurata descrizione... Terrò presente. Buon Anno

  • geologico 2018-01-29

    Ci sono stato domenica 28 gennaio con lamia compagna. Il luogo è desertico e il rifugio era chiuso. Abbiamo percorso pochi chilometri quando sotto ai ruderi di Santa Maria del Monte è spuntato un lupo o forse un ibrido Lupo-cane da pastore che ha iniziato a seguirci.
    Mi sono accorto di non aver portato i raudi e pur agitando i bastoncini e facendo rumore non andava via ma si acquattava e riprendeva a seguirci mantenendo circa 200 metri di distanza, senza mai abbaiare. Non sapendo se fosse solo o in avanscoperta abbiamo preferito ritornare al rifugio dove, scesi dal colle, abbiamo incontrato altri escursionisti. L'animale si è affacciato dal crinale e, visto che eravamo 6 e non più 2 si è dileguato. Consiglio vivamente di portare piccoli esplosivi tipo raudi in questa zona molto isolata dove i telefoni non prendono.

  • Zdjęcie Francesco Laurenzi

    Francesco Laurenzi 2019-01-17

    Enrico Sabatini grazie. Non so come ma leggo solo adesso.-

  • Zdjęcie Francesco Laurenzi

    Francesco Laurenzi 2019-01-17

    Geologico hai ragione. Io qualche giorno fa ne ho visti 5 di lupi sotto il Monte Le Quartora ma sinceramente non ho avuto paura.-

  • Zdjęcie giovcanto

    giovcanto 2019-06-18

    Quindi non è il caso andarci con animali?

  • Zdjęcie giuseppe.mari

    giuseppe.mari 2019-10-23

    Si anche io porto i Raudi. Occorre anche ternerli in tasca a portata di mano e l'accendino, di quelli che non si spengono con il vento (tipo fiamma ossidrica) nell'altra tasca.

  • Zdjęcie giovcanto

    giovcanto 2019-10-23

    Grazie

You can or this trail