• Zdjęcie La Parenzana 2° tappa: Portorose (Portorož) - Levade
  • Zdjęcie La Parenzana 2° tappa: Portorose (Portorož) - Levade
  • Zdjęcie La Parenzana 2° tappa: Portorose (Portorož) - Levade
  • Zdjęcie La Parenzana 2° tappa: Portorose (Portorož) - Levade
  • Zdjęcie La Parenzana 2° tappa: Portorose (Portorož) - Levade

Czas  7 godzin 22 minut

Współrzędne 4249

Uploaded 3 lipca 2018

Recorded lipca 2018

-
-
317 m
19 m
0
14
28
55,7 km

Obejrzane 340 razy, pobrane 27 razy

w pobliżu Portorož, Piran-Pirano (Slovenija)

La Parenzana era una vecchia ferrovia a scartamento ridotto che collegava la città di Trieste a Buie e Parenzo, costruita dall'impero austro-ungarico nel 1902 . www.parenzana.it

Il secondo giorno si affonta la tappa più bella ma anche più impegnativa sia come km che come fondo particolarmente accidentato.
Si riparte da Portorose uscendo in discesa dalla città, si attraversa un campeggio e si costeggiano le saline di Sicciole che avendo tempo meriterebbero la visita.
Superato l'aereoporto di Portorose ci si trova davanti un doppio controllo di frontiera (in tempi di Europa più o meno unita fa anche un certo effetto) il primo effettuato dalla polizia slovena, il secondo da quella croata.
Superata la frontiera si sale in modo costante per qualche km con uno splendida vista dall'alto verso le saline e il golfo di Portorose e Pirano.
Si aggira la collina e improvvisamente il fondo cambia: dallo sterrato ben battuto si passa ad una strada imbrecciata con tanti sassi aguzzi e smossi la paura per le tenuta delle gomme è tanta ma per fortuna fila tutto lisci. Un altro pericolo è rappresentato da pezzi di vetro (forse bottiglie gettate sul sentiero dalla vicina strada statale) insoma questo forse è il pezzo meno bello e piacevole della parenzana. Per fortuna dopo questo tratto, in pochi km si arriva alla cittadina di Buje. Qui consiglio una pausa con una breve visita alla città, siamo circa a metà percorso.
Ripresa la parenzana dopo la visita a Buje si continua a salire, fondo sempre smosso ma con meno sassi, in questo tratto si attraverserano anche delle gallerie, non lunghissime ma prive di illuminazione portatevi luci e torcia perchè anche li il fondo non è compatto.
Finita la salita all'altezza del paese Groznjan si inizia a scendere e questo è forse il punto più bello di tutto il tragitto, ad ogni metro si apre un panorama diverso sulle vallate con tanti paesi a fare da cornice e poi tanto bosco e natura selvaggia il tutto come detto in discesa che aumenta il piacere! In poco tempo si arriva nel paese di Levade.
La traccia "ufficiale" finisce qui poichè la destinazione è Montona -fuori dal tragitto della parenzana- ma che merita la visita con sosta e pernotto, visto che si trova parecchio in alto ma vale sicuramente la pena.

Komentarze

    You can or this trail