-
-
1 724 m
0 m
0
70
141
281,1 km

Obejrzane 126 razy, pobrane 4 razy

w pobliżu Mantova, Lombardia (Italia)

Giro di due giorni partendo da Mantova che, alternando strade bianche, strade secondarie e pochissimi tratti di strade trafficate, porta nel cuore della Lessinia e di nuovo a Mantova. La stagione ideale è l'autunno, per evitare il caldo della pianura padana. Uscendo da Mantova si sfrutta una capezzagna che, tra corti e campi porta a Soave. Da qui con la ciclabile del Mincio si arriva a Goito. Si scende fianco il Mincio in uno dei posti più belli del fiume, per un breve tratto. Poi si riprende asfalto fino a Pozzolo, dove si attrversa il Mincio e si prende un'altro tratto di sterrato veloce che porta fino a Borghetto. Per entrare a Valeggio si supera la prima salita di giornata, ma è asfalto e quindi nessun problema. Si esce in fretta da Valeggio e, sfruttando strade basse e stradelli di campagna, si arriva fin quasi a Caselle di Verona. Un pezzo nei pressi dell'aeroporto, non particolarmente bello e poi si "sbuca" a Verona, bellissima. Breve passaggio con visita a piazza erebe e arena e poi si esce verso est andando a prendere la ciclabile che "costeggia" l'Adige. Primo pezzo sterrato poi, fino a oltre Zevio è quasi tutto asfalto. Iniziano poi ad alternarsidi nuovo tratti di asfalto e strade di campagna. Dopo Mezzane iniziano le salite vere e proprie. La velocità ridotta aiuta a guardarsi attorno per godere di natura e architettura rurale che sfrutta la pietra in modi sempre sorprendenti. Pernottamento al rifugio Lausen, giusto a metà percorso, che tiene aperto tutto l'anno.... Ripartiti si sale verso nord, e si è nel pieno della Lessinia, prati, sentieri, malghe, è più facile fermarsi a guardare che pedalare. Le zone sono piuttosto battute da escursionisti e ciclisti. Si è in quota, fuori da boschi e quindi il panorama è totale. Un bel tratto di strade bianche ci porta in alto. All'altezza del rifugio Bocca di Selva ricomincia l'asfalto, purtroppo, la strada passa per Maregge, la locanda riaperta da poco merita una sosta culinaria. Da qui verso Valdiporro e poi la bellissima val di Squaranto, che porta in un lampo vicino Montorio. Da Verona un bel pezzo di ciclabile ci porta fino a Bussolengo. Qualche chilometro su strade più trafficate, fino a Salionze, e poi, a Monzambano si riprende la ciclovia del Mincio. Difficoltà "medio" considerando le parti più impegnaitve per una gravel, che però si risolvono in pochi tratti, per il resto è un percorso "facile".

Komentarze

    You can or this trail